Best of my feed #25

Ultimo appuntamento prima della pausa estiva per il meglio della settimana tratto dai miei feed.
Per essere in clima vacanziero ho scovato materiale molto interessante.

Napolux elenca una bella serie di clienti (web ma non per forza) che è meglio perdere che trovare. La panoramica è divertente ma anche drammaticamente reale.

Probabilmente lo avrete già visto senza bisogno della mia segnalazione ma se per caso vi fosse sfuggito vi invito a ritagliarvi un quarto d’ora per ascoltare Travaglio che riassume con precisione la storia legata al processo per il Lodo Mondadori. Quanti la ricordano? Un bel viaggio tra furti, corruzione, giornali e politica. Al centro della vicenda il non punibile Silvio Berlusconi.

In questa settimana è arrivato un sacco di materiale dal Comic Con. Da non perdere le foto del materiale di scena di Alice in Wonderland by Tim Burton.

E books.blog ci segnala la nascita di una nuova rivista dedicata alla fantascienza, si chiama IF e riporta alla memoria vecchi magazine pieni di polvere. Mi sembra un buon arrivo.

Come sapete è arrivata la notizia dell’accordo tra Microsoft e Yahoo per affrontare in campo aperto il monopolio di fatto di Google nel campo dei motori di ricerca. Ho scelto per raccontarvelo l’attenta analisi del Tagliaerbe.

Cattivamaestra ci mostra invece una delle foto ufficiali pubblicate dall’entourage di Obama durante il G8 a L’aquila. Ne ha scelta una molto significativa che ritrae Michelle e la signora Cleo Napolitano.

Dalle parti di Robin Good utile intervista con Luca Conti per parlare dell’utlizzo di Faceboook da parte delle aziende e non solo. Consigli per un marketing Facebook funzionale e corretto.

Pratellesi presenta Watchitoo, una piattaforma che permette di condividere su terminali diversi la visione di un video. Il sistema permetterà di commentare tra amici la partita vista su web tv… bisogna ancora organizzarsi per i pop corn.

Micol ci mostra invece come Su Blackwell riesce a trasformare libri usati in opere in carta veramente magnifiche. Niente da dire sulla qualità artistica dell’opera, però a me distruggere un libro lascia sempre una sensazione negativa.

E chiudo con un bel punto della situazione su quanto successo al Comic Con di San Diego, veramente pieno di notizie ed anteprime. Il post è a firma di Alex Billington e naturalmente è in inglese.

Trackbacks for this post

  1. Vita di un IO » Blog Archive » Sculture di carta o libri in 3D?

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman