Jennifer’s body – se questo è un horror…

Un saliscendi di aspettative.
Quando si è iniziato a parlare di Jennifer’s body ho pensato: studenti, ragazza figa letteralmente mangiauomini, sarà un bel film, di quelli classici americani anni ’80.
Poi le prime immagini mi hanno fatto ricredere e mi son detto: qui c’è solo Megan Fox mezza nuda e tutta figa che si pavoneggia.
Così le aspettative al momento della proiezione erano scarsine.
Poi le prime sequenze mi hanno fatto ricredere nuovamente… ma in fin dei conti sono tornato (e quattro) ad un giudizio ad un passo dal negativo.

jennifers-body

Riordiniamo le idee.
Jennifer e Needy sono amiche d’infanzia. Sempre insieme, condivisione su tutto (“Ci piaciono le stesse cose”).
Poi al liceo Jennifer diventa la più figa della scuola, mangiauomini, capitano delle cheerleaders, ecc…
Needy è una bella bionda ma gli occhiali la trasformano in un brutto anatroccolo che nemmeno Ugly Betty e Clark Cant insieme possono tanto…

Prima un incendio (mai visto un posto bruciare con una tale velocità) distrugge l’unico locale del paese uccidendo un sacco di gente, poi una serie di omicidi di ragazzi della scuola ed il paesello è sconvolto.
L’unica che sembra fregarsene di tutto è Jennifer, che vive momenti di esaltazione e di potenza incredibile.
Non vi svelo niente se vi dico che la bella femme fatale è una divoratrice di uomini, nel senso che le piace sbranarli dopo averli attirati con promesse di una sessione di sesso selvaggio (che non trova mai compimento).

In definitiva in Jennifer’s body c’è poco da ricordare.
Poco sangue, niente sesso e pochissima Megan Fox nuda.
L’inizio prende ampiamente spunto da un simile incipit ne Il seme della follia di Carpenter. Qui rinchiusa in un manicomio c’è la bionda Needy, apparentemente uscita di testa dopo gli eventi di cui è stata testimone, vittima e protagonista.

Di buono c’è di sicuro una colonna sonora molto rock con pezzi giovani che accompagnano il quotidiano del liceo in cui si svolge il tutto.
E molto buona è anche la sequenza in cui si alternano nel montaggio le due scene di (non) sesso. Needy e il suo fidanzato Chip si amano e si intuisce l’imbarazzo di un rapporto fisico che vagamente temono. Contemporaneamente Jennifer assalta fisicamente Collin in una sequenza molto più cinematografica della sua parallela. Il contrasto tra le due scene funziona ma viene brutalmente interrotto dalle visioni di Needy che spezzano l’incantesimo.

jennifers-body-megan-fox

Di non buono ci sono un sacco di cose.
A partire dagli animali del bosco che si affollano intorno alla bestia e alla sua vittima in attesa di poter prendere parte al banchetto (immaginate una coppia di conigli famelici insieme ad un cerbiatto assassino pronti a sbranare un ragazzone di cento chili).
Per arrivare ad una serie di battute talmente forzate da risultare incollate con lo sputo (“è vero, è su Wikipedia”).
Niente suspance, niente paura, il sangue si vede un po’ solo nella sequenza finale.

Attenzione: super spoiler!
E funziona molto molto poco anche la spiegazione di come Jennifer sia diventata il mostro che ci viene mostrato.
La sera dell’incendio una band in cerca di successo facile la rapisce e credendola vergine prova a sacrificarla a Satana in cambio di gloria imperitura. Siccome la ragazza vergine non è (“Nemmeno nel secondo canale”) succede che un demone si impossessa di lei trasformandola in un mostro affascinante che però abbisogna continui pasti di carne umana maschile.
Fine spoiler.

Peccato perchè le premesse erano buone e Karyn Kusama avrebbe potuto fare molto di più col soggetto a disposizione.
Alla fine mi rimane la bella scenografia della piscina nella sequenza finale (che però non si capisce cosa cavolo ci faccia lì intorno) ed un sensuale accenno di scena lesbica tra Megan Fox e Amanda Seyfried, che forse è la migliore sorpresa del film (non la scena, la Seyfried).

Vi ho dato tutti i riferimenti che la mia mente ha colto (non proprio tutti ma quasi). Il film esce domani… decidete voi se è il caso di andarlo a vedere in sala.

20 Comments

  1. Giulio says:

    Ciao, mi dispiace ma non condivido affatto: la sceneggiatura è brillante, la storia si tiene benissimo, diverte, inquieta e va oltre il metaforico cannibalismo, cercando di raccontare un pò le nuove adolescenti
    GL

  2. soloparolesparse says:

    @ Giulio
    Sempre felice di ospitare pareri diversi e impressioni anche lontane dalle mie.

  3. Concordo pienamente con la tua recensione. La Cody s’è montata la testa!

    LA MIA RECENSIONE

  4. eliz says:

    a me sinceramente è piaciuto un sacco il film,la trama,TUTTI gli attori e i costumi.

  5. thenick says:

    non mi piace anche se non l’ho mai visto,è provocante!è un film umiliante x noi maschi!sopprattutto x quelli di serie b!non guardatelo!

  6. @ thenick “Non mi piace anche se non l’ho mai visto” non è frase che abbia un senso critico accettabile 😀

  7. thenick says:

    ciao soloparolesparse,mi chiamo nicola ti va di parlare un po?visto che mi ai risposto,cosa intendi dire?x caso non ho dato una risposta giusta?

  8. Nicola, voglio solo dire che esprimere un parere su qualcosa che non si è visto e quindi non si conosce diventa difficile e poco credibile

  9. thenick says:

    soloparolesparse si puo conoscere tante cose anche senza averle viste,ora che mi viene in mente,io amo il diavolo e lo rispetto!eppure non l’ho mai incontrato di persona!…purtroppo.

  10. Ah… ho capito! Comunque quella si chiama fede, mi sembra diverso dal dare consiglio su un film.

  11. thenick says:

    soloparolesparse tu sei su facebook?se ci sei che nome ai?

  12. thenick says:

    soloparolesparse a me piacciono tanto gli slashers che sono un’infinità tra vecchi e nuovi!mi piacciono anche gli splatter,gli snuff e i thriller violenti e estremi!sono i miei generi preferiti!ai già visto wolf creek?è un bel film!ben fatto e scioccante!

  13. Thenick, Wolf Creek mi manca, vedrò di recuperarlo.
    Come avrai visto dalle recensioni che ci sono in questo blog i generi che hai indicato sono tra quelli che piacciono anche a me (insieme ovviamente ad un sacco di altra roba).
    Su facebook mi trovi cliccando sull’iconcina che dovresti vedere proprio qui a sinistra

  14. thenick says:

    soloparolesparse non riesco a trovarti su facebook,comunque anche a me piace altra roba,esempio stare in camera ogni giorno a meno che devo andare al cazzo di lavoro allora sono obbligato a uscire!mi piace giocare all’ixbox,il mio gioco preferito sono i GTA.mi piace ascoltare la musica dance e rock,mi piacciono i coltelli e dondolarmi nel letto!queste cose,in camera mia!e son tranquillo e sicuro visto che vivo in camera!fuori non mi piace nulla!odio le discoteche,odio andare al lido,odio andare in posti nuovi,ora inizio a odiare anche quando sono sul lavoro!insomma non mi sento nessuno,ne aperto,ne sereno,ne a mio agio!in qualsiasi posto che sono!la gente capisce come sono fatto!la gente oggi è potente e furba,sopprattutto le ragazze!già loro sanno come son fatto!tutte quelle belle e zoccole èh!?son furbe!capiscono già a prima vista chi è un forte e chi è un debole!io non sono un forte!non lo sono propio per niente per cui avete capito!

  15. Thenick, su facebook mi trovi cliccando qui, e trovi invece la pagina del blog qui.
    Tornando a bomba… tutte queste cose che non ti piacciono, non ti piacciono perchè le hai provate e hai visto che non ti piacciono o non ti piacciono “a prescindere”?

Trackbacks for this post

  1. Vita di un IO » Blog Archive » Star Wars e morti viventi
  2. Jennifer’s Body, le demoniache carni di Megan Fox e poco più - Cultura e societa - Panorama.it
  3. Vita di un IO » Blog Archive » The final – la vendetta è un piatto che va gustato freddo
  4. Vita di un IO » Blog Archive » I 10 migliori baci lesbici al cinema
  5. Chloe – sesso a tre… anzi a quattro | Vita di un IO

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman