Gli occhialini 3D sono pericolosi? Il mondo ride di noi

Questa volta abbiamo proprio fatto ridere il pianeta, quantomeno quella parte del globo che si interessa di cinema e segue quello che succede sugli (e intorno agli) shermi di tutto il mondo.

Avrete letto che in Italia sono stati ritirati 7.000 occhialini per seguire i film in 3D, in alcuni casi per la mancanza del marchio CE (obbligatorio per qualunque prodotto della comunità europea), in altri casi perchè gli occhialini non venivano adeguatamente disinfettati tra una proiezione e l’altra.

Ora, una situazione del genere è obiettivamente inconcepibile in altre parti del mondo.
Capita così che un paio di blog americani che si dedicano al cinema rilancino con sorpresa l’inquietante avvenimento.
Sul famoso /Film si limitano a riportare la notizia.
Su FirstShowing si stupiscono invece dei problemi di igiene e ammettono di non essersi mai posti il problema nel loro Paese… semplicemente perchè un problema del genere non può esistere.

Quello che però ci fa fare la figura dei peracottai di fronte al pianeta sono i commenti ironici dei lettori sui due siti.
Lettori che, giustamente senza peli sulla lingua, si lasciano andare a considerazioni di ogni tipo.

Michael Cerisano (le cui origini sono evidentemente italiane) si preoccupa che gli occhialini 3d non gli facciano venire verruche genitali.
starscream9289 ribatte che gli occhialini hanno ucciso suo padre e rapito sua madre.
Nick Sears si chiede come mai in Italia, se tanto ci preoccupiamo dell’igiene, non prendiamo in considerazione il riscaldamento globale invece degli occhialini.
Rick è più devastante: Siete mai stai in Italia? La pulizia non è certo la loro priorità!

E chi più ne ha più ne metta.
Mal comune… c’è anche chi dichiara che negli stessi States la situazione non è certo idilliaca.

Ora… ho capito che stiamo facendo ridere il pianeta, quello che non mi è chiaro è se siamo diventati comici perchè abbiamo gli occhialini 3D sporchi oppure perchè il ministero della salute ha  occupato parte del suo tempo occupandosi di questo grave problema.
Ho però la sensazione che la risposta corretta sia la seconda.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman