Best of my feed #68

Apriamo con una notizia riportata da LSDI. Pare che il Jornal do Brasil, uno dei più antichi del Paese, abbia rinunciato alla sua versione cartacea per dedicarsi esclusivamente al web… inevitabile!

Francesco Gavello si è accorto che il suo account Twitter è stato inserito in liste con le quali non si trova completamente daccordo… facciamo attenzione.

Il libro di Marco Freccero risulta tra i più venduti da Amazon nelle ultime settimane. Ma è lo stesso Marco a farci notare che quei numeri significano poco… attenzione ai numeri sparati a casaccio, non tanto in questo caso ma in situazioni anche importanti.

Maestroalberto ci segnala TwitImage, motore di ricerca per immagini caricate su twitter. Sempre utile.

Splendida riflessione di Pietro Izzo sulle pubblicità di oggi. La situazione è ciclica e recidiva… ogni tanto conviene fare il punto.

La Stampa pubblica un’intervista mai realizzata. Peccato che sul posto ci fosse il solito Paolo che ha smascherato la fregatura. E anche Calabresi inizia a perdere colpi dopo il buon inizio.

Su Cineblog sono soliti segnalare cortometraggi che meritano attenzione. Quello di questa settimana si intitola Schiaffi e vede Giorgia Wurth diretta da Claudio Insegno, ma il consiglio è di seguire la rubrica.

Via Collider scopro che Youtube ha spostato da 10 minuti a 15 minuti il limite di durata dei video (per chi naturalmente non è partner).

Avrete letto ovunque (sui blog, non sui giornali) le proteste contro il mancato stralcio dei commi che riguardano i blogger (la rete in generale) nel ddl sulle intercettazioni.
Per capirci qualcosa di più vi segnalo il semplice e chiaro riassunto della situazione fatto da Metilparaben e naturalmente il documento preparato da Guido Scorza, invitandovi anche a firmarlo.

E per concludere vi ricordo che luglio è periodo di selezione per i Macchianera Blog Awards, i premi italiani dedicati ai blog.
Potete andare e segnalare i vostri blog preferiti… se poi tra questi ci fosse anche il mio sarebbe naturalmente un onore!

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman