Tutte le Easter Eggs nascoste in Super 8

Splendido post su /Film che raccoglie un bel numero di Easter Eggs presenti in Super 8.
Ho pensato di tradurvelo (come son riuscito) tutto intero qui sotto riprendendo anche la immagini originali del post.

Attenzione: ovviamente in questo post non mancano piccoli spoiler, quindi se non volete saperne niente passate oltre.

Oh… il post è lunghissimo… mettetevi comodi.

J.J. Abrams è ossessionato mistero e spesso nasconde un sacco di Easter Eggs nei suoi film e spettacoli tv. In passato abbiamo raccontato le Easter Eggs nei film Pixar Toy Story 3, WALL-E e Up , e alcuni altri . Così nessuna sorpresa che il suo ultimo film, Super 8, sia ricco di cose nascoste.

Ad esempio: sapevate che Leonard Nimoy appare nel film? Che ne dite di un’altra delle stelle dello Star Trek di J.J. che interpreta “il mostro”? Avete visto i riferimenti a Lost, Alias ​​e The Twilight Zone? Vediamo 16 Easter eggs nascoste nel film.

Attenzione: per quelli di voi che non hanno ancora visto il film, il seguente articolo potrebbe contenere spoiler.

Fin dall’inizio, abbiamo saputo che Super 8 è stato fortemente ispirato dai film di Steven Spielberg del periodo Amblin. Non volevo cercare di compilare un elenco dei tanti omaggi possibile, che potrebbe essere molto soggettivo e non intenzionale da parte del regista. Ho pensato che sarebbe stato meglio concentrarsi sui cammei nascosti, giochi, nomi nascosti e così via.

Bruce Greenwood, che è apparso in Star Trek come Pike, ha anche un cameo segreto nel film. Nei titoli Greenwood è accreditato come “Cooper”, ma io sfido a trovare l’attore nel film – perché non è possibile! Cooper è il soprannome per il mostro alieno. Mentre la creatura è stata progettata da Neville Page, che era responsabile per il mostro di Cloverfield e le creature in Star Trek, i movimenti sono in realtà catturati da quelli di Greenwood. L’attore ha detto al Montreal Gazette :

“E ‘stata una cosa molto strana offrire tutte queste grandi emozioni mentre. . . il resto della gente nella stanza erano impegnati al computer. E non hai mai veramente idea  di come andrà a finire, perché è tutto lasciato nelle mani degli artisti e animatori… Sono stato sul set per solo 10 giorni, ma cercavo di prendere un po’ di decisioni. Ho chiesto al regista cosa facesse questo personaggio e lui mi ha risposto: ‘annusa la gente’. Quindi ci sono state scene in cui ho sniffato davvero un sacco. Ho passato molto tempo ad annusare persone e le mie narici puntavano in direzione delle persone. E’ stato divertente. C’è molto brodo primordiale in tutta la faccenda,” dice cripticamente. “E questo mi piace. Penso che abbia funzionato bene per gli aspetti horror. Mi sentivo molto horror”.

In città c’è un negozio che si chiama “James Locke gioielliere”, un riferimento al personaggio Terry O’Quinn di John Locke sulla serie televisiva Lost .

Un altro possibile riferimento a Lost è il nome del padre: Jack Lamb è molto simile al protagonista di Lost, Jack Shephard. Lamb, Shephard?

Greg Grunberg, meglio conosciuto per il suo ruolo di Matt Parkman in Heroes , è amico di Abrams dai tempi dell’asilo. Grunberg ha recitato in tutti i film giovanili di JJ e lui ha cercato di includere Grunberg in ognuno dei suoi film e spettacoli televisivi come “portafortuna”. Grunberg è coprotagonista di Felicity come Sean Blumberg, co-protagonista di Alias ​​come Eric Weiss, interpreta i pilota dell’aereo, prima vittima del mostro, in Lost, ha avuto un piccolo ruolo come “Kevin” in Mission: Impossible III . Grunberg era troppo impegnato sul set di Heroes per apparire in Star Trek , ma è la voce di James, patrigno di T Kirk nella chiamata al cellulare nella sequenza di apertura.

Grunberg ha rivelato all’Associated Press che la gente dovrà “cercare molto per trovarmi”, interpreta un attore di sitcom nel film. Si sente Greg dire qualcosa come “Ho sempre indossato magliette con rossetto sul collo!”, frase che proviene da un televisore quando Joe entra nella tana delle creature aliene. Si può sentire la tv in sottofondo, ma non sono sicuro si riesca a vedere Greg.

Nel film, l’esercito comincia l’operazione “Walking Distance”, che è un riferimento all’ episodio preferito di Abrams in Twilight Zone: “Walking Distance”. Time Magazine cita JJ:

‘Walking Distance’ è forse miglior episodio della serie. Si tratta di un uomo d’affari. Ha quasi 40 anni, ha un vestito, e odia la sua vita. Lui è infelice. Lo stress del lavoro lo distrugge. E la sua auto si rompe nel mezzo del nulla in campagna. Va in un officina per far riparare la sua macchina e si rende conto che è cresciuto molto vicino a quel luogo. E ‘a piedi. Così dice: ‘Vado solo a fare una passeggiata nella città in cui sono cresciuto.’ Parte e si rende conto ben presto che sta camminando non solo verso dove è cresciuto, ma verso quando è cresciuto. Torna indietro nel tempo a quando era un ragazzino. Ed è proprio questa storia di un ragazzo che, da adulto, vuole tornare alla sua giovinezza, e dire a se stesso di sapere cosa significa essere vivi, essere giovani, e godere di questo. E, naturalmente non si può mai tornare indietro e dire a te stesso queste cose. E ‘una bella dimostrazione del peso della vita adulta, raccontato in The Twilight Zone, che tutti pensano sia uno spettacolo di paura, ma in realtà è uno spettacolo bellissimo. Il meglio di The Twilight Zone è meglio di qualsiasi altra cosa io abbia mai visto in televisione. “

Anche il compositore Michael Giacchino, che da tempo collabora con Abrams, fa un’apparizione nel film. Il mio amico Jordan Raup mi informa che Giacchino appare come Crawford, il funzionario di polizia che Chandler prende in giro perchè non sa come funziona la radio.

Abrams ha anche incluso un cameo nascosto di Amanda Foreman, che è apparsa nella prima serie tv di Abrams Felicity come Meghan Rotundi, in Alias ​​come Carrie Bowman. In Star Trek, è comparsa brevemente come membro d’equipaggio sul ponte dell’Enterprise. In Super 8, appare su un telegiornale di Channel 14 come la News Anchor Lydia Connors.

Il nome della nonna di J.J. Abrams è Lillian, e il film è ambientato a Lillian, Ohio.

Chiunque abbia mai guardato TED Talk sa che Abrams è stato molto vicino a suo nonno Kelvin, che lo portava in negozi di magia e gli ha comprato la famigerata scatola magica che è rimasta chiuso nell’ufficio del regista. Abrams ha cercato di onorare la memoria di suo nonno, inserendo il suo nome nei suoi film.

In Lost, Clancy Brown interpreta Kelvin Joe Inman, un personaggio che ha mantenuto la Swan station, ed è stato l’ultimo membro conosciuto della Dharma Initiative.

In Fringe , c’è un progetto chiamato “Kelvin Genetics”.

In Mission Impossible 3, la cartolina che Farris invia a Ethan Hunt da Berlino è indirizzata a “H. Kelvin. ”

In Star Trek, Kelvin appare sulla nave del padre di Kirk nella sequenza di apertura – la USS Kelvin.

In Super 8 , il nome appare come nome di un distributore di benzina/negozio.

J.J. Abrams ha inserito l’immaginaria bevanda Slusho in molti dei suoi progetti. La sua prima apparizione nella serie televisiva Alias ​​. La foto sopra è dal secondo episodio in onda nel mese di ottobre 2001. Si noterà che il vecchio logo sembra più il logo Icee che non il  logo che è stato rinnovato per il virale di Cloverfield.

Mentre Slusho è stato il fulcro della campagna virale per il film di fantascienza Cloverfield ,  nel film è apparsa soltanto su una t-shirt.

Slusho è anche apparso in Star Trek nella sequenza nel bar sulla Terra. Notate la foto sul menu. “Mix Slusho” è anche menzionato nel dialogo.

Slusho compare su un cartello dall’aspetto retrò appeso nella sequenza nel negozio di Kelvin in Super 8. Sfortunatamente, non sono riuscito a trovare uno screenshot chiaro da uno dei trailer, spot tv o clip. Sopra potete vedere il logo decisamente sulla sinistra nella prima immagine, e subito dietro il lato sinistro della testa dell’ impiegato nella seconda immagine.

Per la campagna virale di Super 8, J.J. ha introdotto un nuovo prodotto fittizio – Poppeteers Rocket.

Rocket Poppeteers può essere visto sullo sfondo della sequenza nel negozio di Kelvin.

La mascotte dei Rocket Poppeteer, il capitano “Coop” Cooper appare anche su una t-shirt del film (senza foto disponibili) e il nome si trova sul muro dei cani perduti. Ricorda inoltre che “Cooper” è il nome in codice del mostro alieno nel film, il ruolo per cui Greenwood è accreditato.

In Super 8, i ragazzi stanno facendo un film di zombie chiamato “The Case”. L’azienda all’interno del film nel film è “Romero prodotti chimici”, un riferimento al padre del film di Zombie George Romero.

Nel film The case, indagano su Building 47, un numero che ha un posto di primo piano nelle serie televisive Alias ​​(vedere sopra) e appare più tardi nella serie Fringe .

Leonard Nimoy, che ha interpretato il vecchio Spock in Star Trek e appare come il Dr. William Bell in Fringe, presumibilmente fa anche una sorta di apparizione nel film – anche se non lo abbiamo trovato. Il regista ha detto a Collider che “Leonard Nimoy è nel film da qualche parte se lo riuscite a trovare.” Ci riuscite?

Hai notato Easter Eggs che potremmo aver perso? Lasciate le segnalazioni nei commenti qui sotto!

2 Comments

  1. Greta scrive:

    So dov’è Leonard Nimoy: si trova affianco (a destra) allo schermo di proiezione quando Joe e Charles discutono per Alice mentre guardano la loro pellicola in 8mm. In realtà c’è tutto l’equipaggio dell’Enterprise, ma quello che si vede meglio è Nimoy. Credo sia lui.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman