Critica alla critica: L’impero colpisce ancora (1980)

E continua ad occuparsi di Star Wars il nostro Evit con L’impero colpisce ancora, ovviamente sempre di George Lucas.

Trama
La Principessa Leila, erede dei diritti nello spazio (Leila era una leader ma non certo il capo dell’intera ribellione) già in gran parte annullati dal fortissimo sedicente imperatore (sedicente?), ha trovato un poco ospitale rifugio su Hoth, pianeta di ghiaccio. Le stanno accanto, fedelissimi e innamorati, il cavaliere Luke Skywalker, il valoroso Jan Solo, il gigantesco gorilla Ciubecca, e i robot C3PO e R2-D2 (in italiano i nomi sono altri. Hanno forse scopiazzato da una trama in inglese? Dopo che mi hai scritto “Ciubecca” non mi puoi dire “R2-D2”). Raggiunti dai feroci soldati del nero e spietato Dart Fener (nero! Uhh!!!), la principessa, Ciubecca e i robot vengono messi in salvo da Han Solo (adesso diventa Han? Prima era Jan! Aumenta il sospetto di scopiazzature dall’inglese!) che è riuscito a mettere in sesto il vecchio ma velocissimo “Millennium Falcon” (“ma velocissimo”, grazie per questo particolare, inutile ai fini del riassunto). Nel frattempo Luke – invitato dallo spirito consigliere di Ben Obi Wan Kenobi – si reca da Yoda, un misterioso gnomo, già educatore del padre e ora destinato a far maturare il rampollo. Han Solo, non sapendo dove mettere al sicuro Leila, si dirige verso la miniera spaziale di Lando Carlissian, già suo amico. Ma, essendo stati preceduti da Dart Fener, essi cadono nelle sue mani. Jan Solo (ah ora torna a chiamarsi Jan), ibernato, viene consegnato ad un cacciatore di taglie che dovrebbe portarlo all’imperatore (no in realtà era Luke che doveva finire, ibernato, all’imperatore, Han Solo doveva finire nelle mani di Jabba the Hutt che aveva messo una taglia su di lui). Ma Lando, che è stato costretto al tradimento, si affianca alla principessa e la soccorre mentre il sopraggiunto Luke ingaggia un terribile duello con Dart Fener che, mozzatagli una mano, gli dichiara di (per chi non ha mai visto questo film e si legge questa trama…) essere suo padre e lo invita a seguirlo alla corte del tiranno ormai padrone di tutto (mi viene in mente una citazione da L’Armata delle Tenebre). Il ragazzo non abbocca e viene salvato nonché curato da Lando e Leila che lo portano sulla base rimasta (quale base rimasta?). La puntata si chiude con la promessa dei buoni di rintracciare e salvare Jan Solo al quale la principessa ha ormai dichiarato il proprio amore.

Critica.
“No come quinta puntata, il film, anche se di ottima qualità, lascia gli spettatori con molte curiosità derivanti dal “buco” della terza pellicola, mai uscita in Italia (ehm… presumo che questa recensione sia stata scritta in attesa del Ritorno dello Jedi. “Mai uscita in Italia” sembra “che mai uscirà”!). Troppi salti e incomprensibili (quali??) sequenze senza senso (almeno per noi) (solo per voi!) ne fanno scadere l’interesse. (ma dormivi mentre lo guardavi al cinema? A posteriori… un pizzico di verognogna per questa recensone no? Niente? Questo film è spesso considerato il migliore della serie o al massimo secondo solo al Guerre Stellari del 1977 ma per Mininni è pieno di sequenze che ne fanno scadere l’interesse. Chissà cosa avrà pensato della nuova trilogia!)”
(Francesco Mininni, ‘Magazine italiano tv’)

3 Comments

  1. Andrea Sperelli says:

    Non ha capito bene? quando è stata scritta questa recensione? dopo l’uscita dei 3 episodi di prequel oppure prima? Se è uscita prima perché la chiamava “quinta puntata”?

  2. Evit says:

    Putroppo non so con esattezza quando è stata scritta la recensione di Mininni. La chiama quinta puntata perché comunque prima del titolo c’erano già le indicazioni IV, V e VI. Non l’hai mai visti i guerre stellari prima della nuova trilogia? Per decenni ci siamo domandati “perché diavolo 4, 5 e 6?? Dove sono i primi???”. Era meglio non scoprirlo mai!

  3. Fra X says:

    A me lascia un po stranito quel “mai uscita in Italia”. Pensava che il successivo episodio fosse già uscito? Boh!
    Si, L’ICA uscì già con il numero da come ho letto.

    “”Per decenni ci siamo domandati “perché diavolo 4, 5 e 6?? Dove sono i primi???””

    Già! ^^

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman