Critica alla critica: Men In Black (1997)

Nuova puntata di Critica alla Critica. Oggi Evit difende Men In Black di Barry Sonnenfeld.

Critica
“Singolare, vivace, a tratti spiritoso fumetto fantastico, prodotto da mastro Spielberg, frizzante nella prima parte e in verità un po’ corto di trovate nella seconda, che si lascia gustare sia per l’intelligente ironia sia per gli straordinari effetti speciali. I due simpatici protagonisti giocano a fare i Blues Brothers, perdendo inevitabilmente il confronto con gli irresistibili originali”.
(Massimo Bertarelli, ‘Il giornale’, 23 febbraio 2001)

Penso che l’ultima frase si commenti da sola. Che c’entrano i Blues Brothers? Solo perchè è una coppia in giacca, cravatta e occhiali? Che senso ha dire che perdono il confronto con gli “originali” quando il presunto confronto è già di per se campato in aria? Questo si chiama criticare anche quando non c’è niente da criticare.

One Comment

  1. Fra X says:

    Effettivamente quell’ osservazione è piuttosto straniante visto come detto la differenza di film e personaggi! XD

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman