#GLBTff28 Monster Pies, una storia qualunque

Ci si poteva aspettare forse di più da Monster Pies che arrivava a Torino con una certa ambizione,  Lee Galea realizza invece un film fresco e godibile ma che non racconta nulla di nuovo.

monster-pies

Siamo in Australia e Will è nuovo nella scuola… e naturalmente nessuno lo considera. Nessuno a parte Mike, anche perchè Will è un bel tipo e Mike è gay.
Tra i due nasce una bella complicità che presto sfocia in qualcosa di più.
Alle spalle hanno entrambi famiglie distrutte e cercano nel loro amore la forza per superare tutto.

Come vedete si tratta di roba abbastanza tradizionale, nulla di nuovo.
Galea mantiene però un tono fresco ed inserisce alcune situazioni interessanti.
Su tutte l’omaggio evidente e dichiarato per il cinema ed in particolare per l’horror, omaggio che non posso non apprezzare.

I due ragazzi infatti per svolgere un compito su Romeo e Giulietta decidono di girare un corto con Frankenstein e l’uomo lupo protagonisti innamorati. Corto che farà da filo conduttore alla vicenda.

Delusione massima per la recitazione degli attori a tratti davvero scarsina, e non solo per i due protagonisti.

Buono invece lo svolgimento di alcune problematiche inserite, in particolare il rapporto con i genitori, ognuno con le sue difficoltà, spesso anche gravi.

E buono infine il colpo a sorpresa sul finale che naturalmente non vi racconto…

 

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman