Disegno l’onda con cui tu giocherai di Giulia Gino

Immaginate un viaggio, un percorso profondamente interiore. Una strada per liberarsi delle scorie di un’episodio drammatico e di una vita vissuta col freno a mano tirato. Immaginate un ragazzo e una ragazza che si aiutano, si incontrano, si scoprono. Questo è Disegno l’onda con cui tu giocherai, Neos Edizioni, di Giulia Gino.

disegno-onda-tu-giocherai-giulia-gino

Luca è vittima di un incidente sul lavoro (o quasi) in cui ha riportato gravi ustioni alle gambe. E’ giovane ma il percorso per la riabilitazione è lungo e faticoso. Il corpo ne viene fuori con un po’ di acciacchi, ma per la mente il discorso è molto più complicato.

Così la psicologa da cui è costretto ad andare lo mette nelle mani di Rebecca, una giovane collega che ha un metodo tutto suo.

L’incontro tra i due è difficile. Luca non ha alcuna voglia di farsi aiutare. Passo dopo passo però Rebecca lo cattura, lo coinvolge, lo cambia, lo aiuta, tira fuori la voglia di vivere che c’è in lui.

La ragazza utilizza emozioni, sensazioni, parole, musiche. Lo porta in una serie di luoghi significativi, gli fa scoprire emozioni che non ricordava. E’ un viaggio particolare, una strada lunga e per nulla lineare, che finirà per cambiare non solo il paziente ma anche il medico.

Giulia Gino ci accompagna per mano in questa avventura, che è una storia d’amore ma è soprattutto una strada per il riscatto, per la rinascita, per ritrovare la voglia di amare il mondo e godere delle sue bellezze.

Per i torinesi molto curiosa l’appendice in cui l’autrice spiega quali sono i luoghi che hanno ispirato la sua storia.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman