Delitti vietati ai minori, di Emanuele Gagliardi

Sono 11 racconti firmati Emanuele Gagliardi a comporre la raccolta Delitti vietati ai minori, Tripla E Edizioni, nei quali il minimo comune denominatore risulta evidente dal titolo e ancor più dal sottotitolo. Ad essere sincero ho trovato ben più interessanti altri aspetti dei racconti, a partire dalle ambientazioni, tutte fissate tra gli anni 70 e 80, in una Roma certamente violenta, incastrata tra le lotte tra destra e sinistra e i festini della parte ricca della capitale.


Gagliardi è abile a ricostruire un periodo che si sta allontanando nel tempo e si aiuta (o forse aiuta il lettore) punteggiando continuamente i racconti con le canzoni del tempo. Ci muoviamo tra la parte alta e quella bassa della popolo romano (e non è difficile, per quello che conta, capire dove sono indirizzate le simpatie dell’autore).

Certo non mancano le violenze e gli eccessi legati alla sfera sessuale dei protagonisti, al centro delle (quasi sempre) scaborse situazioni che i racconti ci propongono. Tuttavia, ripeto, questo aspetto mi sembra in fondo secondario ed in alcuni casi perfino un po’ forzato.

Personalmente ho trovato meno avvincenti i racconti che viaggiano per la loro strada e decisamente più interessanti quelli che ruotano intorno al personaggio del commissario Soccodato, che merita senz’altro un posticino tra i commissari letterari italiani. Senza dubbio alcuno i racconti che lo riguardano sono una spanna sopra gli altri presenti nella raccolta. Ve la dico tutta: al posto dell’autore (o dell’editore) avrei mantenuto nel libro solo i racconti di Soccodato. Non sono pochi e ne avrebbe guadagnato la compattezza dell’insieme. Ma questi, naturalmente, sono gusti personali.

Nell’insieme veine fuori una raccolta comunque interessante che ci rituffa in un periodo cupo dell’Italia Repubblicana, dove lustrini e luccichii servono a coprire intrallazzi e meschinità.

Meritano attenzione anche le immagini, realizzate dallo stesso Gagliardi, che corredano ogni racconto.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman