La persona sbagliata, di Rocco Ballacchino

Torino. Parco della Pellerina. Un uomo viene trovato senza vita con la testa spaccata a colpi di pietra. Parte così La persona sbagliata, il nuovo romanzo di Rocco Ballacchino per Fratelli Frilli Editori, che ci riporta nel mondo del commissario Sergio Crema e del suo involontario collaboratore Mario Bernardini.


Il cadavere appartiene ad un uomo solitario, senza amici, senza amanti. Presto Crema scopre anche che la vittima è un ricattatore di professione. Indaga nella vita delle persone che conosce (o che ha conosciuto in passato), cerca i loro segreti nascosti e le ricatta. Piccole cifre, ma su un panorama che ogni giorno di indagine si allarga sempre più. Che abbia ricattato la persona sbagliata?

Crema attiva la sua squadra con le modalità che ormai Ballacchino ci ha reso note e che ritroviamo con piacere. L’ispettore Quadrini continua a fare battute fuori luogo, Marini e Ansaldi fanno il lavoro di ricerca, quello tosto e approfondito. E poi naturalmente c’è il magistrato Giulia Bonamico, di cui Crema è da sempre innamorato, che pare intenzionata a chiedere un trasferimento (e la cosa scombussola non poco il nostro eroe). E ancora la moglie Maria e ovviamente Mario Bernardini, il critico cinematografico ormai bloccato (ma chi può bloccare Bernardini?) su una sedia a rotelle ma sempre intenzionato a indagare per proprio conto nonostante i divieti di Crema e le paure della govane fidanzata Luisa.

Questo è il panorama del mondo seriale di Ballacchino, che ormai credo viaggi per conto proprio. All’autore non resta che ascoltare quel che Crema (ma ritengo più probabile sia Bernardini) gli racconta e metterlo su carta. Credo che ogni tanto i due (Bernardini e Ballacchino) si ritrovino davanti ad un piatto di pasta alla carbonara (no, allora mi sa che è proprio Crema) e tra una forchettata e l’altra il commissario racconta allo scrittore i dettagli dell’ultimo caso…

Il romanzo è come sempre avvincente, coinvolgente e si fa fatica a staccarsi prima di capire quale sia la soluzione dell’intrigo, che fine faranno i personaggi di contorno e se Crema troverà il coraggio di rivelare i suoi sentimenti prima che la Bonamico si trasferisca… sempre che si trasferisca!

Trovate qui la mia intervista con Rocco Ballacchino su Quotidiano Piemontese.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman