Stregoneria: malefici, eresia e culto del diavolo, di Massimo Centini

Si chiama Stregoneria, Yume editore, il nuovo lavoro di Massimo Centini, che da anni si dedica (anche) agli approfondimenti sui temi legati a Torino e il Piemonte. Il sottotitolo “Malefici, eresia e culto del diavolo” e la localizzazione “Piemonte e Liguria” specifica nel dettaglio cosa stiamo affrontando.


Centini è un antropologo che ha il raro dono di essere anche un divulgatore. Vale a dire che non solo studia e conosce, ma è anche in gado di raccontarlo in maniera avvincente e coinvolgente, senza tuttaviaa perdere il fondamentale approccio didattico, con tutti i riferimenti del caso.

Il tema delle streghe è ampiamente dibattuto in letteratura sia dal punto di vista romanzesco, che da quello storico (che è naturalmente il nostro caso). Centini ci accompagna in Piemonte e Liguria in un rapido viaggio che va dal 1200 al 1600, presentando una selezione di casi davvero interessanti.

Non sceglie di darci numeri e dati, ma si concentra su alcuni casi specifici documentati, approfondendo con documenti conservati negli archivi e cercando di raccontare cosa è effettivamente successo in quei casi particolari. Ne viene fuori un racconto avvincente, pieno di curiosità e dettagli, che ci permette di capire in alcuni casi l’animo e le motivazioni delle “streghe” (consapevoli o vittime) e paticamente sempre l’animo e le motivazioni del popolo e dell’Inquisizione.

Non c’è giudizio nelle parole di Centini, c’è un’attenta disamina, un approfondimento sui territori, le storie, i documenti, i racconti, i luoghi.

La divisione dei capitoli ci porta in diversi spazi temporali e luoghi, ma analizza anche alcune delle motivazioni che fecero ritenere uomini e donne streghe e stregoni. Dalla morte dei neonati alla peste, dai comportamenti libertini delle donne ai sabba. E non manca un’interessante parte che riguarda i supplizi, dal fuoco al taglio di mani e teste.

Insomma questa volta Centini, che non è certo alla prima pubbliczione sul tema (solo Yume ne conta almeno altre tre), approfondisce aspetti dettagliati e racconta storie precise e circostanziate. Da conoscere se amate il tema e se amate il Piemonte e la Liguria.

Per approfondire potete leggere la mia intervista con Massimo Centini.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman